Breve storia del Movimento "Rinnovamento per Spoleto".


L'8 aprile 2010, in Piazza della Vittoria a Spoleto, sette Signori si riunirono per costituire l'Associazione politico-culturale denominata "Rinnovamento per Spoleto". E li' comincio' formalmente l'avventura che ancora oggi viviamo. In realta', si trattava della naturale conseguenza del comitato elettorale "per Angelo Loretoni sindaco" che aveva appoggiato quella candidatura in occasione delle elezioni comunali del giugno 2009. Ricordiamo che in quella tornata elettorale, Angelo Loretoni, rientrato da poco a Spoleto, dopo trenta anni trascorsi in giro per il mondo a costruire grandi opere, e quindi ancora relativamente poco conosciuto in citta', raggiunse al ballottaggio il 46,8%, sorprendendo un po' tutti. Poi, cinque anni di opposizione dura, documentata, che ha portato alla luce le notevoli manchevolezze della precedenti amministrazioni, prima fra tutte il famigerato buco di bilancio, che si era cercato di mistificare in ogni modo, ma che esisteva e come. A seguire, dopo l'elezione di Fabrizio Cardarelli, circa quattro anni di amministrazione diretta, tra mille difficolta', di vario ordine, e con una opposizione sistematica su tutto, poco o nulla costruttiva, da parte delle altre forze politiche, come e' d'altronde in parte comprensibile. Comunque, molte realizzazioni hanno visto la luce ed altre sono in corso o risultano gia' programmate e cantierabili. Indubbiamente, molto resta da fare, e si fara'. Il Movimento Rinnovamento, in tutte le circostanze, anche in quelle meno propizie, ha sempre tenuto fede alla propria impostazione civica, nella convinzione che il civismo e' una visione della vita sociale che si propone di unire una collettivita' attorno a valori positivi, senza cedere ad interessi di parte, ma aprendosi alle varie componenti politiche e sociali. Ora, nello sconvolgimento del quadro politico che coinvolge tutta l'Italia, il Movimento "Rinnovamento per Spoleto" ha deciso di restare in campo e di continuare ad agire nel rispetto ferreo dei propri principi fondanti, e per tale motivo ha deciso di aderire convintamente alla candidatura per Umberto de Augustinis Sindaco, in quanto pienamente rispondente alla propria visione politica e sociale. In questa occasione, Rinnovamento ha rispettato la sua stessa ragion d'essere, rinnovando profondamente la sua compagine elettorale, innestando nel tronco storico molte giovani energie, che sapranno riprendere e far progredire i nostri ideali, al passo con i tempi.
X